RAGIONERIA INTERNAZIONALE

Docenti: 
AZZALI Stefano
Codice dell'insegnamento: 
10028*9583*2016*2016*9999
Crediti: 
9
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Lingua dell'insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Il corso si propone di sviluppare il tema degli International Financial Reporting standard (IFRS) nell’ambito della redazione dei bilanci che le società devono periodicamente comunicare ai mercati finanziari. Le conoscenze acquisite permettono allo studente di saper redigere i bilanci in tutte le società obbligate ad adottare gli IFRS (in gran parte società quotate) in modo coerente rispetto ai principi contabili internazionali.

a. Conoscenza e capacità di comprensione: il corso permette allo studente di acquisire competenze sui principali International Financial Reporting Standard (IFRS) e sulle modalità applicative nei processi di redazione e di comunicazione dei bilanci d’esercizio e consolidati delle società quotate.

b. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente, al termine del corso, dovrebbe essere in grado di utilizzare con efficacia gli International Financial Reporting Standard (IFRS), non solo con l’apprendimento delle nozioni teoriche contenute nei principi ma altresì con le principali tecniche applicative dei medesimi.

c. Autonomia di giudizio: lo studente, con le conoscenze acquisite, dovrebbe essere in grado di utilizzare in modo razionale lo spazio discrezionale che i principi contabili internazionali consentono nei processi di costruzione e comunicazione delle informazioni finanziarie ai mercati.

d. Abilità comunicative: lo studente, con le conoscenze acquisite, dovrebbe essere in grado di comunicare con tutti gli stakeholder in merito alla rappresentazione della struttura e dinamica finanziaria d’impresa e ai risultati economici e finanziari della stessa.

e. Capacità di apprendere: i contenuti del corso si prestano all’impiego di metodi di studio con ampio ricorso alla didattica attiva, allo svolgimento di esercizi e casi, che stimolino la partecipazione attiva dello studente alle lezioni.

Al termine del corso ci si attende che lo studente sia in grado di:
a) conoscere e comprendere i principi contabili internazionali dell'International Accounting Standard Board (IASB) e la disciplina giuridica e professionale per la redazione dei bilanci consolidati.
b) applicare le conoscenze acquisite sui principi contabili internazionale dello IASB e sui bilanci consolidati.
c) di saper giudicare in via autonoma le scelte più opportune da effettuare in sede di applicazione dei principi contabili internazionali dello IASB e di redazione dei bilanci consolidati.
d) di saper comunicare in modo corretto e trasparente le informazioni derivanti dall'applicazione dei principi contabili internazionali dello IASB e della redazione dei bilanci consolidati.
e) di saper apprendere ulteriori conoscenze sui bilanci consolidati e sui principi contabili internazionali per applicarle a livello professionale.

Prerequisiti

Conoscenze dei sistemi contabili e della partita doppia.

Contenuti dell'insegnamento

1. IL CONCEPTUAL FRAMEWORK
2. IL FAIR VALUE
3. I PRINCIPI GENERALI RILEVANTI
4. LA STRUTTURA E LA COMPOSIZIONE DEL BILANCIO
5. LE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI E IMMATERIALI
6. L’IMPAIRMENT TEST
7. GLI STRUMENTI FINANZIARI
8. LE RIMANENZE DI MAGAZZINO E I LAVORI SU ORDINAZIONE
9. I FONDI, LE PASSIVITÀ E LE ATTIVITÀ POTENZIALI
10. I BENEFICI PER I DIPENDENTI
11. I RICAVI
12. LE OPERAZIONI IN VALUTA ESTERA
13. LE IMPOSTE SUI REDDITI
14. LE BUSINESS COMBINATIONS
15. IL BILANCIO CONSOLIDATO E SEPARATO
16. GLI INVESTIMENTI IN ALTRE ENTITÀ E LA DISCLOSURE COMPLESSIVA
17. LE OPERAZIONI TRA PARTI CORRELATE.

I contenuti sono su due temi principali: bilancio consolidato e principi contabili internazionali. Riguardo al bilancio consolidato, i contenuti sono sulla disciplina giuridica e professionale da seguire per la redazione dei bilanci consolidati; sulle modalità di definizione dell'area di consolidamento; sulle tecniche di omogeneizzazione del sistema dei valori di gruppo; sui
metodi di consolidamento proporzionale e integrale; sull'assestamento delle partecipazioni e l'eliminazione dei valori emergenti dalle operazioni interne; sulle scritture di consolidamento e gli schemi del bilancio consolidato (stato patrimoniale, conto economico e prospetto di raccordo).
Riguardo ai principi contabili internazionali, i contenuti sono sugli International Accounting Standards (IAS), International FInancial Reporting Standards (IFRS), Standing Interpretation Committee (SIC) e International Financial Reporting Interpretation Committee (IFRIC) adottati dai Paesi dell'Unione Europea.

Programma esteso

Il programma è sviluppato su due vasti temi: bilancio consolidato e principi contabili internazionali dello IASB.
Il programma sul bilancio consolidato comprende i seguenti elementi:
- disciplina giuridica e professionale del bilancio consolidato
- definizione dell'area di consolidamento
- verifica delle condizioni di omogeneità del sistema dei valori di gruppo
- metodi di consolidamento
- assestamento delle partecipazioni e rilevazione delle eventuali minoranze
- eliminazione dei valori relativi alle operazioni infragruppo
- costruzione degli schemi del bilancio consolidato (stato patrimoniale, conto economico, prospetto di raccordo)
- valutazione delle partecipazioni secondo il metodo del patrimonio netto.
Il programma sui principi contabili internazionali comprende i temi relativi alla finalità, postulati e schemi di bilancio, e i criteri di valutazione delle componenti elementari (attività, passività, ricavi e costi).

Bibliografia

AA.VV., Principi contabili internazionali: caratteristiche, struttura e contenuto, Torino, Giappichelli, 2013.
Dispensa a cura del docente.

Fornaciari Luca, Gruppi Aziendali e bilancio consolidato in Italia, Giappichelli, Torino, 2017.

Materiale disponibile sul sito internet del corso

Metodi didattici

Lezioni tradizionali ed esercitazioni

Le attività didattiche utilizzano in modo integrato e complementare modalità di apprendimento attivo (esercizi, casi aziendali, seminari di approfondimento) e lezioni tradizionali.

Modalità verifica apprendimento

Esame scritto, con:
- domande su alcuni importanti punti della teoria
- esercizi da risolvere e commentare con linguaggio tecnico appropriato
Domande ed esercizio hanno lo stesso peso sulla valutazione finale.

La verifica dell'apprendimento è fondata su prove scritte che comprendono domande ed esercizi sul bilancio consolidato e sui principi contabili internazionali. Domande ed esercizi hanno pari peso sulla valutazione finale. Specificamente:
- le domande si propongono di verificare l'apprendimento sulla disciplina giuridica e professionale del bilancio consolidato e dei principi contabili internazionali;
- gli esercizi si propongono di verificare la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per redigere bilanci consolidati e per utilizzare i principi contabili internazionali nella redazione dei bilanci.

Altre informazioni